ITA  -  ENG
Cesare Reggiani: galleria1
galleria

-...E’ un selvaggio compassato o uno spazzante gentleman? Forse nessuno vuole una risposta definitiva. Quel che piace in lui è la compresenza dell’elemento fisso e di quello volatile, come avrebbero detto gli alchimisti; è quel misto di solidità razionale e liquidità inafferrabile; è la stramba interazione di yin e yang. E’ l’alternanza sorprendente dei suoi indirizzi creativi. Una sfaccettatura dopo l’altra, naviga dall’ieri verso il domani senza sforzo apparente, attraccando in luoghi inesplorati o ritoccando porti noti. I suoi ritorni ciclici non possono sorprendere se si considera che uno dei suoi simboli ricorrenti è la bella spirale della conchiglia, dentro le cui volute vibra nascosto il potente soffio del mare. Avventura e controllo. Bellezza e sorpresa. Istinto e ragionamento. Allegria e serietà. Un continuo e ordinato accumulo di esperienze, come per il lontano (ma vicino!) Orino Vientellio. E una costante riflessione entusiasta sull’utilità delle esperienze; e forse, quando il punto di arrivo coincide di nuovo con il punto di partenza, sotto il segno vertiginoso della spirale, in assoluto, una riflessione anche sulla loro sostanziale inutilità.-

 

Ferruccio Giromini
Dal catalogo “Esperienze”

Immagine il tempo, la misura

slide foto grande
slide foto grande
slide foto grande
slide foto grande
slide foto grande
slide foto grande
slide foto grande
slide foto grande
slide foto grande
slide foto grande
slide foto grande
slide foto grande
slide foto grande
slide foto grande
slide foto grande
slide foto grande
slide foto grande
slide foto grande
slide foto grande
slide foto grande
slide foto grande
slide foto grande
slide foto grande
slide foto grande
slide foto grande
slide foto grande
slide foto grande
slide foto grande
slide foto grande
slide foto grande
slide foto grande
slide foto grande
slide foto grande
slide foto grande
slide foto grande
slide foto grande
slide foto grande
slide foto grande